Campionato Pallavolo Maschile

Homepage

Regole

faq

Contattaci

Registrati

Lun 22 Ott

clicca per mostrare scadenze 4 scadenze...

Mar 23 Ott

 5 scadenze...

Mer 24 Ott

 3 scadenze...

Gio 25 Ott

 6 scadenze...

Ven 26 Ott

 14 scadenze...

Sab 27 Ott

 19 scadenze...

BAR FANTASPORTAL intanto a Bolzano corry 21/10 23:47 Bollettini: 0
Tennis - Circuito maschile ATP: le news

XX

PDF

garkal - 29/01/18, 17:03

Buonasera a tutti da Melboeurne (nome volutamente storpiato) dove dati dieci minuti liberi, parliamo brevemente del primo major della stagione, appena conclusosi in quel meraviglioso continente che è l'Australia (sì tecnicamente lo so che l'Australia non è un continente ma un paese dell'Oceania non scassate troppo il belin) e che ha visto il titolo n.20 per quel ragazzotto di Basilea, di cui si parlerà per un paio di secoli buoni direi e che costringe il sottoscritto a porsi sempre la stessa domanda:

Ma che ha fatto la Svizzera per meritarsi Roger Federer?

Probabilmente nulla, a volte la vita fa così e la cicogna aveva deciso in quella serata di agosto del 1981 di farsi un giro da quelle parti; eh già 1981...perchè il signore in questione farà 37 anni nel 2018 e probabilmente questo sarà uno degli ultimi 5-6 titoli che porterà a casa (compresi i non slam ovviamente) ma per fortuna, anche questo siamo riuscito a vederlo. Così come siamo riusciti a sentire quel "thank you" strozzato dalle lacrime nell'immediato postpartita che tanto gira in rete e che ha fatto emozionare tanti appassionati; lo svizzero non è riuscito a trattenere l'emozione e come spiegato dall'ottima telecronista di eurosport di cui non ricordo il nome, l'aspetto emotivo è forse l'aspetto su cui lo svizzero ha più lavorato nel corseo degli anni, visto che fino ai 22-23 anni si trattava di un discreto sfasciaracchette e forse la gestione dell'atteggiamento da tenere in campo lo ha aiutato a raggiungere il traguardo del ventesimo slam.

Unitamente alla cura dell'aspetto atletico ovviamente, il quale sorretto da una programmazione che non lo sfiancasse troppo, gli ha permesso una longevità agonistica alla quale nessuno dei suoi tifosi più accaniti poteva credere; certo, i suoi avversari più credibili (Nadal, Djokovic e Murray) negli ultimi anni non sono stati sempre al top, ma la cosa non è certo casuale. Nadal ha problemi cronici alle ginocchia, Nole ad un gomito e Murray è reduce da un intervento alle anche ma questo è stato frutto di anni di corse sui campi di tutto il mondo che hanno logorato i loro fisici. Per carità...si è trattato di un dolcissimo logorio visto che in 3 hanno vinto ad occhio e croce una trentina di slam più 3-4 ori olimpici etc..etc...certo non possono arrivare a vincere slam a 36 anni...Quell'altro ci arriva perchè è stato più dotato degli altri da parte di madre natura e nel corso degli anni ha potuto sfruttare un tennis più brillante che lo ha usurato meno, e non è nemmeno merito suo, così hanno deciso gli dei.

Menzione d'obbligo anche per l'ottimo Cilic visto in questo torneo che raggiunge la seconda finale negli ultimi 3 slam e che si issa addirittura a numero 3 del mondo. Non male per essere al rientro Djokovic, male chi non ha sfruttato parti di tabellone che potevano consentire una semifinale piuttosto agevole e mi riferisco a Dimitrov, Zverev e Thiem.

Fantatorneo selettivissimo come mai in uno slam frutto di due turni (ottavi e quarti) dai risultati contropronostico. Più di tutti ha sorpreso la sconfitta di Thiem contro il non proprio politically correct Sandgren (di estrema destra e omofobo il ragazzo che ha cancellato tutti i twitt non proprio ortodossi degli ultimi anni) alla quale si è aggiunta la sconfitta di Dimitrov contro Edmund nei quarti. Bravo il vincitore del torneo, il nostro boezio a fare due giocate alternative in questi due turni (Berdych contro Fognini e Chung contro Sandgren) che gli hanno permesso di rimanere in vita e di giocare la combinazione perfetta, che gli hanno permesso di vincere il fantaslam e di issarsi al numero 2 della fantaclassifica ATP alle spalle di guigia che continua a guidare con margine. Adesso pausa coppa Davis con nuovo regolamento dopodichè si riparte con gli ATP 500...

Lunga vita al re

 

Vai alla homepage del gioco

Tutte le news (524)