Basket NBA

Homepage

Regole

faq

Contattaci

Registrati

Sab 20 Ott

clicca per mostrare scadenze 14 scadenze...

Dom 21 Ott

 4 scadenze...

Lun 22 Ott

 4 scadenze...

Mar 23 Ott

 5 scadenze...

Mer 24 Ott

 3 scadenze...

Gio 25 Ott

 6 scadenze...

BAR FANTASPORTAL Breve storia triste Roland19 20/10 21:51 Bollettini: 0
Tennis - Circuito maschile ATP: le news

A oltranza...

PDF

ultrafox - 20/01/08, 02:25

Sessione diurna? Sessione notturna? Distinzione che non ha avuto alcun modo di esistere, oggi. Una non-stop di tennis pregna di spettacolo e di emozioni dovuta alla pioggia caduta a secchiate dai cieli di Melbourne (sì, anche nella torrida estate australiana!) che ha ritardato l'inizio degli incontri maschili previsti per la giornata, divenuta poi nottata se non quasi mattinata.

Erano circa le 4:30 am ora locale (più o meno l'orario medio di pubblicazione dei miei commenti), quando il sempre sorridente Marcos Baghdatis lasciava il Rod Laver Arena in lacrime, dopo una battaglia stremante e ricca di pathos durata quasi cinque ore contro l'idolo di casa Lleyton Hewitt. Match che sembrava già perso dall'infortunato cipriota sul 5-1 del quarto set e che, con coraggio e con caparbietà, ha saputo allungare al quinto, per poi cedere le armi all'indomito Mister C'mon, davanti ai suoi nottambuli e rumorosi supporters.

Ma se questo è l'epilogo del giorno, pardon, della notte, che dire dell'altra maratona di giornata, pardon, di serata di qualche ora prima? Il Re è stato messo a dura prova da un Tipsarevic in giornata di grazia, contro il quale si è trovato in svantaggio di un set, ma riuscendo poi a ribaltare l'esito del match soprattutto grazie all'impeccabilità al servizio, oltre che a qualche colpo fatato dei suoi (e anche a un nastro "sfizero" nel gioco decisivo). Partita che si è conclusa, come giustamente pronosticatomi da Malik (sul 6-6, mi pare), solo 10-8 al quinto con grande sollievo delle mie coronarie (già, l'importante è la salute).

Alla luce delle sontuose partite odierne, sembra quasi passare inosservato il grande match disputatosi ieri tra Andy Roddick e Pippo Kohlschreiber (ah, il copia e incolla!), soprattutto grazie a una prestazione maiuscola e vittoriosa del teutonico pupillo di Malik, il cui esito ricorda un po' il quarto di finale perduto dall'americano a Wimbledon (stesso risultato del quinto set, contro un altro dei Rovesci del circuito ATP, stavolta d'oltralpe).
Che dire, allora? Che questo terzo turno, ancora incompleto causa posticipi, ha regalato finora i migliori match del torneo. E pensare che questa edizione degli Australian Open era cominciata piuttosto in sordina, e non è un caso che il mio esordio stagionale in sede di commento si sia fatto aspettare così a lungo.

Certo che dopo dei match così esaltanti, il fantatorneo passa decisamente in secondo piano - e mica perché chi scrive non ne fa più parte, nooooooooooo (fede, per favore, non correggermelo!).
Al momento, al primo posto resiste ancora FATINA, forte dei tanti big scelti finora, davanti a gabar777 e a maxgalle. Staremo a vedere se ci saranno rivoluzioni alla conclusione del terzo turno.

Proprio in questo istante si stanno giocando in contemporanea sia alcuni recuperi, sia alcuni match di ottavi. D'altronde, anche in Australia il pubblico (come i fantautenti, del resto) pretendeva, alla stregua degli altri slam, la sua brava "famigerata sovrapposizione di turni" (cfr me). Perché essere da meno?

Modificato da fede - 20/01/08, 10:33

 

Vai alla homepage del gioco

Tutte le news (524)