Europa League

Homepage

Regole

faq

Contattaci

Registrati

Mar 27 Ott

clicca per mostrare scadenze 3 scadenze...

Mer 28 Ott

 3 scadenze...

Gio 29 Ott

 4 scadenze...

Ven 30 Ott

 7 scadenze...

Sab 31 Ott

 11 scadenze...

Dom 1 Nov

 2 scadenze...

BAR FANTASPORTAL Beccia lazzaro 26/10 23:50 Bollettini: 0
Sci alpino - Coppa del mondo maschile: le news

Antò....fa caldo...

PDF

garkal - 11/01/11, 14:43

Siamo un po' indietro, di cinque gare per l'esattezza. Dobbiamo parlare di Bormio e del podio di Innerhofer (a proposito, oggi nella prima prova di Wengen ha dato a tutti certi distacchi che manco Cancellara a cronometro dà) dell'anomalo parallelo di Monaco, del pazzo slalom di Zagabria e delle due recenti gare di Adelboden. Bormio, dicevamo, gara stranissima in cui Kroell e Scheiber decidono di uscire a 10 secondi dal traguardo e dove il solito Walchho precede il sempre più sorprendente Zurbriggen e il già citato Innerhofer. Spettacolare per la presenza di pubblico, la gara di Monaco che, come sapete, da quest'anno assegnava punti di coppa. La gara è vinta da Kostelic, davanti a Lizeroux e Bode Miller al primo podio stagionale. Zagabria, prima manche regolare, distacchi impercettibili, seconda manche con la neve che si scioglie con la conseguente creazione di vasconi veri e propri con Mattias Hargin che da trentesimo arriva sul podio e con Razzoli che da primo passa quarto. Convincente tutto sommato in questo caso la prova degli italiani con 3 piazzati nei primi 9. La gara è vinta da Myrher davanti a Kostelic. Adelboden ha visto due gare dal copione assai simile a quello della gara croata con innumerevoli vantaggi per chi è partito prima nella seconda manche; sulla ruota di Adelboden esce il numero di Richard (scelta coattissima e fortunatissima) che vince la gara a parimerito con Svindal, magistrale nel ripidissimo muro finale. Toppa Ligety che sembrava lanciatissimo per il poker. Terzo l'altro francese Fanara. Lo slalom del giorno successivo ha visto il rapidissimo deterioramento della pista a partire dalla prima manche, sicchè Kostelic e Hirscher sin dall'inizio hanno creato un solco profondissimo tra loro e gli avversari; grazie ad una mirabile rimonta è Herbst a conquistare il gradino più basso del podio alle spalle dei due già citati precedentemente. Occhio a Kostelic che sembra un serissimo pretendente alla conquista della coppa generale, viste le prestazioni piuttosto altalenanti di Svindal e soprattutto di Janka. Passiamo alla celebrazioni dei 5 che sonon riusciti a portare a casa i 120 punti della vittoria e sono nell'ordine: andyandy, sprugola, oeb, mestesso e quel marpione di GANDALF. Adesso è il momento delle classicissime, si parte con Wengen, supercombinata al venerdì, classica discesa al sabato (quella del passaggio sotto il punticello col trenino) e slalom di domenica. Poi Kitz...Occhio...

 

Vai alla homepage del gioco

Tutte le news (59)