CdM Femminile Biathlon

Homepage

Regole

faq

Contattaci

Registrati

Lun 10 Dic

clicca per mostrare scadenze 1 scadenze...

Mar 11 Dic

 2 scadenze...

Mer 12 Dic

 1 scadenze...

Gio 13 Dic

 5 scadenze...

Ven 14 Dic

 11 scadenze...

Sab 15 Dic

 12 scadenze...

BAR FANTASPORTAL ma si può Seb 09/12 23:04 Bollettini: 0
Tennis - Circuito maschile ATP: le news

Quando il gioco si fa rosso… i duri iniziano a giocare

PDF

- 11/04/09, 20:52

Non è certo per i quarti di Houston che scrivo questo, anzi… li di duri c’è ne solo uno ed il suo nome è mr Hewitt, si prorpio lui, l’ex numero uno del mondo, nonché giocatore più simpatico del circuito dopo Murray… (ci siete cascati eh??) (non credo), ma bensì del primo vero test sul rosso che come ogni stagione coincide col torneo al Monte-carlo Country Club, dove inizia una rovente stagione di 60 giorni di tennis su terra battuta che ci diranno se anche quest'anno Rafael Nadal proseguirà a recitare nel suo ruolo di dominatore, o se qualche sorpresa movimenterà un copione che sembra già scritto.
Il torneo del Principato, come ogni primavera, di fatto inaugura la vera stagione sul rosso, che si concluderà domenica 7 giugno con la finale del Roland Garros.
Mai come in questi primi mesi del 2009, sembra essere ridottissimo lo spazio per le sorprese a cui si accennava. Quest'anno per la prima volta, infatti, Rafa Nadal calpesterà la polvere di mattone non solo da favorito, ma anche da numero 1 del mondo, pronto a sfruttare la spinta che un serbatoio traboccante di trionfi e fiducia sembra assicurargli.
Fino alla scorsa stagione, il maiorchino era solito arrivare in Europa quasi in crisi, con un bisogno disperato di vittorie per evitare la spada di Damocle rappresentata dal mare di punti in scadenza sulla terra. Quest'anno, l'unica cosa invariata sono il mare di punti, il resto è invece cambiato drasticamente.
Il tabellone principale a 56 giocatori è stato sorteggiato nel primo pomeriggio, e vede al via 9 top ten, con la wild card accettata all'ultimo dal neo marito Roger Federer che proprio stamane è convogliato a nozze con la maitre cioccolatier di casa e con l'unica eccezione di A-Rod che preferisce i campi del salotto di casa. Tra le altre assenze da segnalare, quelle di Tsonga, Gasquet (vabbè non cambiava molto) e del lungagnone Ancic.

Come detto il tabellone è uscito or ora e ora con mia somma pretesa cercherò di analizzarlo brevemente..
Murray condivide la stessa metà di Nadal. Il campione in carica, che va a caccia di un quinto titolo consecutivo da record, avrà un esordio piuttosto soft contro il vincente tra Kunytsin e Chela, per poi aspettare uno tra Stepanek, Hewitt e Safin, con questi ultimi due che daranno vita a un primo turno scintillante tra ex n.1, che è stato anche una finale all’ Aus Open . Nei quarti di finale, per Rafa è molto probabile l'occasione di rivincita dello straordinario match di Miami contro Del Potro.
Il vampiro hooligan, che avrà già qui la possibilità di scavalcare the Djoker al terzo posto del ranking, ha una strada impegnativa ma non proibitiva fino alle semifinali. Hanescu, Cilic e uno tra Nalbandian e il rientrante Davydenko sembrano i giocatori perfetti per misurare le ambizioni dello scozzese sulla superficie a lui meno congeniale.
La metà bassa del tabellone, presidiata dai due campioni un po' in crisi Federer e Djokovic, sembra potenzialmente più interessante. Lo svizzero, finalista nelle ultime tre edizioni, potrebbe debuttare contro il nostro Andreas Seppi, in un'interessante replica di un bel primo turno di qualche anno fa. Andreev potrebbe rappresentare uno scoglio pericoloso da superare a livello di terzo turno: Roger probabilmente preferirebbe incontrare il connazionale Wawrinka. Nei quarti di finale, uno scontro con un Simon ultimamente un po' appannato (e ci credo.. corre sempre anche quando non gioca) anche se Monaco e Robredo (visto in gran forma nella parentesi sudamericana di febbraio) hanno idee diverse.
Arriviamo quindi a Djokovic, che sembra essere capitato nel quarto più duro. Dopo un esordio che non dovrebbe nascondere insidie (Benneteau o un qualificato), sulla strada del serbo si profilano lo specialista Almagro e uno tra Ferrer e Verdasco. Proprio quest'ultimo, al debutto dovrà vedersela con il vincente di uno dei primi turni più interessanti, quello tra Kohlschreiber e l'eterna speranza Gulbis.
Simone Bolelli e Andreas Seppi sono gli unici due italiani che hanno avuto accesso diretto al tabellone. Per l'altoatesino, poche speranze di fare strada, ma la possibilità di giocare contro Federer in un momento delicato per lo svizzero. A patto di battere Melzer. Per Simone percorso meno chiuso ma comunque in salita: un primo turno insidioso contro Soderling per poi incontrare Monfils. Purtroppo, parte sfavorito con entrambi, anche se la superficie dovrebbe aiutarlo contro lo spilungone svedese.

La consueta cornice da sogno del Country Club e un tabellone potenzialmente molto interessante si aggiungono all'indiscusso valore del torneo, confermato anche dalla statistica che mostra come per ben sette volte nelle ultime 11 edizioni il campione del Principato abbia poi proseguito vincendo anche a Parigi.
Quindi mi toccherà vincere il Monte se voglio griffare il mio primo titolo slam!
Stay con Roger e Mirka e Buona Pasqua a tutti i Fantasportivi

 

Vai alla homepage del gioco

Tutte le news (524)